Il Comitato Nazionale per la Bioetica

PRESENTAZIONE

Il Comitato Nazionale per la Bioetica (CNB), istituito con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il 28 marzo 1990, svolge sia funzioni di consulenza presso il Governo, il Parlamento e le altre istituzioni, sia funzioni di informazione nei confronti dell’opinione pubblica sui problemi etici emergenti con il progredire delle ricerche e delle applicazioni tecnologiche nell’ambito delle scienze della vita e della cura della salute.

Tra i compiti istituzionali del Comitato c'è quello di formulare pareri e indicare soluzioni anche ai fini della predisposizione di atti legislativi.

I documenti del Comitato offrono un approfondimento tematico e una riflessione sui problemi di natura etica e giuridica che emergono con il progredire delle conoscenze nel campo delle scienze della vita.

In base all’art. 5 del Regolamento vigente, i documenti del CNB, a seconda della loro natura e finalità, sono di due tipi: 

I PARERI e le RISPOSTE sono documenti di una certa complessità, che prevedono generalmente un proprio iter. Un primo testo che viene elaborato in forma di bozza nel corso della discussione all’interno di un apposito gruppo di lavoro, viene successivamente portato all’esame della Plenaria, che ne modifica il contenuto, discutendolo e approvandone la stesura finale.

LE MOZIONI sono documenti in genere più concisi che, avendo carattere di urgenza, vengono approvati con maggiore celerità.

* * * 

Il CNB svolge anche un'azione in un ambito sovra nazionale con regolari incontri con i Comitati etici europei e con i Comitati etici del mondo.

__________________________________________________

Il CNB visto dal fondatore

“Il Comitato deve restare sede scientifica, elevata ed imparziale della cultura bioetica, antenna sensibile verso i segnali della società (nazionale ed internazionale) ma anche luogo indipendente di riflessione organica pluridisciplinare. Sede di riflessione certamente non esclusiva nel Paese, ma aperta alle più ampie collaborazioni con tutte quelle intelligenze ed esperienze che possono apportare stimoli alla cultura bioetica”.

Adriano Bompiani, Fondatore e primo Presidente del Comitato Nazionale per la Bioetica

Torna all'inizio del contenuto